Blog Tour “Welcome to Austenland” – 7° Tappa

Ho un ricordo molto preciso e vivido del mio primo incontro con Jane Austen. Era il 2005, stavo studiando all’università di Verona, e siccome di lì a poco sarebbe uscito il film di Orgoglio e pregiudizio con Keira Knightley e diretto da Joe Wright, avevo deciso di recuperare la lettura del volume prima di precipitarmi al cinema.
Fu un incontro estremamente importante e… inatteso.
Sì, perché sono sempre stato abituato a pensare alla Austen come a un’autrice di storie romantiche e, beh, leggendola mi sono accorto che non è affatto così. Come ha dichiarato recentemente Joanne Harris in un’intervista che ho ospitato qui, “Austen è un’autrice di satira sociale tremendamente sottile”.
E forse è vero che, a un primo sguardo, le sue storie possano apparire come romantiche, ma come dice la mia amatissima Virginia Woolf “Jane Austen domina emozioni assai più profonde di quanto si offrano a prima vista. Ci incita ad aggiungere ciò che manca. Ciò che lei ci offre è apparentemente una trivialità, tuttavia composta di elementi che si espandono nell’immaginazione del lettore e investono di durevole vita quelle scene che esternamente sembrano così triviali.”

È per tutto questo che sono estremamente felice di poter ospitare nel mio Meleto una tappa del blog tour ideato da JASIT, la Jane Austen Society italiana, e dedicato al  libro “Jane Austen. I luoghi e gli amici”, un testo pubblicato da Jo March e capace di portarci sui passi della Austen, nei suoi luoghi.
Mi è sembrata una splendida occasione per conoscere meglio Jane Austen, Jasit e anche Jo March. Potete anche aggiudicarvi una copia del libro in questione, quindi…
Buona lettura e tante grazie a JASIT.

La Jane Austen Society of Italy presenta il Blog Tour “Welcome to Austenland”

Banner Welcome to Austenland

La Jane Austen Society of Italy (JASIT) è un’associazione culturale che promuove in Italia la conoscenza e lo studio di Jane Austen, la sua vita, la sua opera e tutto ciò che è legato a essa, attraverso qualunque attività utile a realizzare tale scopo, nel nome dell’arricchimento culturale personale e condiviso. Visita il sito.

IL LIBRO

Jane-Austen-I-Luoghi-e-Gli-Amici-Constance-Hill

Autore: Constance Hill
Titolo: Jane Austen: i luoghi e gli amici
Illustrazioni di Ellen G. Hill
Titolo originale: Jane Austen: Her Homes and Her Friends
Traduzione e cura di Silvia Ogier, Mara Barbuni, Gabriella Parisi, Giuseppe Ierolli
Introduzione di Silvia Ogier
Foto di copertina di Petra Zari
Editore: Jo March Agenzia Letteraria
in collaborazione con JASIT, Jane Austen Society of Italy
Prima edizione: 16 dicembre 2013
ISBN 978-88-906076-4-6
Brossura, pagine 240
Prezzo € 14,00

Sinossi, dalla quarta di copertina
Nel 1901, le sorelle Constance ed Ellen Hill infilarono in valigia taccuini e matite, noleggiarono un calesse vecchio stile e partirono alla ricerca di “Austenland”, come chiamarono, in modo bizzarro e ingegnoso, il mondo di Jane Austen – quel luogo fisico (l’Inghilterra della sua vita e dei suoi romanzi) ma anche letterario (il microcosmo delle persone della sua vita ma anche dei suoi personaggi) e soprattutto metafisico (la fonte dei sentimenti generati nei suoi lettori) sul quale regna incontrastato e sempre rigoglioso il suo genio creativo, da oltre duecento anni.
Il pellegrinaggio di due Janeites della primissima ora, “due di noi”, alla scoperta delle tracce terrene della vita quotidiana della grande scrittrice, dà così vita a un’originale biografia sotto forma di diario di viaggio, in cui le impressioni personali ed entusiaste della biografa-ammiratrice di fronte ai luoghi austeniani convivono con le informazioni raccolte dal vivo lungo l’itinerario e con le stesse vibranti parole di Jane Austen, tratte dai romanzi e dalle lettere, ma anche dalle testimonianze dei suoi familiari, così come le ha raccolte il nipote James Edward Austen-Leigh nel prezioso Memoir, la prima biografia mai pubblicata.
«Ora chiederemo ai nostri lettori, con l’immaginazione, di rimettere indietro le lancette del tempo a più di cento anni fa e di venire con noi alla presenza di Miss Austen».

(dalla Prefazione)

Link utili
– Per saperne di più, vai al post di presentazione del libro, Due passi per Austenland: Jane Austen. I luoghi e gli Amici di C.Hill
– Oppure, vai alla pagina del libro sul sito dell’editore

Tema tappa: Il centenario della morte di Jane Austen

Come si legge nella Prefazione alla terza edizione originale (contenuta nel libro Jane Austen: i luoghi e gli amici) scritta dalla stessa Constance, si racconta di come le due sorelle Hill furono partecipi di una cerimonia particolare quanto importante presso il famoso cottage di Chawton. Il 18 luglio del 1917, centenario della morte di Jane Austen, furono testimoni di una piccola commemorazione in cui fu deposta una targa disegnata e scritta dalle sorelle per l’occasione, targa tuttora visibile sulla facciata del cottage, l’ultima dimora da dove tutte le opere della scrittrice furono affidate al mondo.
La testimonianza delle sorelle ci conferma il loro status di Janeites antesignane, le cui emozioni diventano le nostre nel momento in cui viene svelata quella dedica eterna in presenza di molti membri della famiglia Austen, in quel giorno d’estate del 1917.
Come le Hill un secolo fa, anche noi avremo presto l’opportunità di recarci su quei luoghi per l’ormai prossimo bicentenario della morte di Jane Austen, il 18 luglio 2017 – e perché no? –, magari con una guida in più tra le mani, scritta da due Janeites del secolo scorso.

CALENDARIO TAPPE

1° Tappa – Giovedì 5 Novembre > La Leggivendola
Tema tappa: La scoperta di JASIT

2° Tappa – Lunedì 9 Novembre > Coffee & Books
Tema tappa: Il Libro

3° Tappa – Giovedì 12 Novembre > La Fenice Book
Tema tappa: Le Autrici

4° Tappa – Lunedì 16 Novembre > L’ora del libro
Tema tappa: I Luoghi

5° Tappa – Giovedì 19 Novembre > Del furor di aver libri
Tema tappa: L’edizione italiana

6° Tappa – Lunedì 23 Novembre > Bostonian Library
Tema tappa: “A sentimental journey”

7° Tappa – Giovedì 26 Novembre > Le mele del silenzio
Tema tappa: Il centenario della morte di Jane Austen

8° Tappa – Lunedì 30 Novembre > La Tana di una booklover
Tema tappa: Austen-land

9° Tappa – Giovedì 3 Dicembre > Dusty pages in wonderland
Tema tappa: Il fingerpost in copertina

10° Tappa – Lunedì 7 Dicembre > Peek a Book
Tema tappa: Una guida per Janeite

Tappa conclusiva – Giovedì 10 Dicembre JASIT.it
Estrazione Giveaway

Banner Welcome to Austenland small

REGOLAMENTO BLOG TOUR PER I PARTECIPANTI

1. Commentare tutte le tappe del Blog Tour con la formula “Partecipo e condivido” e, a vostra discrezione, aggiungere un pensiero relativo all’argomento della tappa

2. Mettere “Mi piace” sulla pagina Facebook del libro Jane Austen. I luoghi e gli amici

3. Unirsi ai “lettori fissi” o “followers” di JASIT e di tutti i blog aderenti all’iniziativa

4. Condividere tutte le tappe sui vostri canali social, taggando dove possibile JASIT

5. Chi avrà seguito il regolamento fino alla fine potrà vincere una delle cinque copie del libro in palio!

N.B.!
* I cinque vincitori del Blog Tour verranno estratti tramite il sistema di random.org e saranno pubblicati sul sito ufficiale della Jane Austen Society of Italy Giovedì 10 Dicembre.
Per motivi di privacy e prevenzione anti-spam, si chiede ai vincitori di confermare la presa visione della vincita commentando sul post finale e comunicando tramite email a info@jasit.it il proprio nominativo e i dati per la spedizione del libro.

Annunci

13 pensieri su “Blog Tour “Welcome to Austenland” – 7° Tappa

  1. Partecipo e condivido.
    Della targa delle sorelle Hill al centario, non ne sapevo assolutamente niente! Per loro deve essere stata un’emozione grandissima presenziare e per di più in maniera così concreta.
    Al bicentenario credo che tutti noi desidereremmo esserci ♥.
    Per quanto riguarda invece il tema “Austen vista solo come scrittrice di storie romantiche”, è un argomento su cui mi batto ormai da molto tempo. Ho conosciuto gente che disprezza le sue opere proprio perché vedono solo la parte della storia d’amore e che proprio non vogliono vedere gli altri temi affrontati, ma anche persone che la apprezzano proprio solo per le storie d’amore, riducendo il tutto a quello. Sentirne parlare in questi termini mi mette sempre una certa tristezza.

  2. Partecipo anche io, ma non ho capito come si debba seguire il tuo blog, con wordpress non ci capiamo molto.
    Io preferirei festeggiare il bicentenario della nascita dell’autrice, festeggiarne la morte mi ricorda i suoi romanzi incompleti 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...