Le migliori letture del 2012

Buon anno nuovo a tutti voi lettori del Meleto!!!
Sì, lo so che sono in ritardo, ma lasciatemi dire che è tutta colpa dei mali di stagione se non sono riuscito a farveli prima (e pure se il 31 notte io mica ho festeggiato, vabbè!).
Comunque, scuse a parte, mi auguro davvero che questo 2013, che non suona mica poi tanto bene con quell’1 e quel 3 messi lì a braccetto, possa essere un anno sereno e pieno di ottime letture. E per augurarvelo al meglio, ho deciso di stilare l’ormai annuale lista delle migliori letture fatte nel 2012. Trovo sia sempre un ottimo modo per poter scoprire libri interessani che magari erano sfuggiti!
Vi do giusto un paio di indicazioni, prima di incominciare.
L’ordine è semplicemente temporale, ossia parto da quello letto a gennaio per arrivare a quello finito proprio l’ultimo dell’anno, quindi non sono listati in base ad una preferenza assoluta.
Poi, degli ultimi tre non ve ne ho ancora parlato, ma spero di riuscire a rimediare prestissimo perché meritano.
E giusto prima di partire, una piccola annotazione: praticamente metà dei libri citati sono libri per bambini/ragazzi. Un dato davvero interessante perché io sono profondamente convinto che ottime cose si nascondano in quei scaffali delle librerie che gli adulti tentano di non visitare. Visitateli, invece!
Ma ora, via col tango!
Bruno. Il bambino che imparò a volare,
di Nadia Terranova
Questo è stato per me  un libro rivelazione. Mi ha fatto conoscere la figura di Bruno Schulz, mi ha confermato che ai bambini si possono raccontare tutte le storie, anche quelle più tristi, basta solo saperlo fare bene. Mi ha mostrato l’immensa bravura dell’illustratrice Ofra Amit e mi ha fatto conoscere Nadia Terranova, un’autrice con la A maiuscola.
Questo è davvero un libro da non perdere!
La valle delle donne lupo,
di Laura Pariani
La Pariani è una SIGNORA autrice, e questo libro è un’opera stupenda, che ci fa incontrare una donna straordinaria e un mondo che potrebbe anche sembrare lontano, ma che secondo me lontano non è affatto (sarà che vengo da un paesino che potrebbe un po’ assomigliare a quello descritto nel libro?).
Una storia che potrebbe quasi far paura per il realismo che ne traspare.
Hunger Games – Trilogia completa,
di Suzanne Collins
Sì, ok, sarà un’idea ripescata da Battle Royale, ecc. ecc. Ma io la reputo una bellissima saga, che potrebbe far riflettere i nostri ragazzi e non solo, che sa intrattenere ma non solo, che sa affascinare ma non solo. Quindi: per ragazzi, ma non solo.
L’alchimista. Il destino dei gargoyle,
di Sedia Ekaterina
Una lettura piacevolissima ed estremamente accattivante, che si discosta dalle tendenze attuali della letteratura fantastica per creare una sua propria dimensione fatta di riflessioni e ottima scrittura. Da leggere e… rileggere.
Sette minuti dopo la mezzanotte,
di Ness Patrick e Dowd Siobhan
Un libro per ragazzi toccante e struggente, che ci mostra la devastazione di una malattia grave e delle reazioni che tutti, tutti e non solo un bambino, potrebbero avere. E’ commovente e visionario al tempo stesso, e crudelmente realistico.
Le leggende di Aron. Il segreto degli undici,
di Deborah Epifani
Se c’è un romanzo che nel 2012 mi ha davvero sorpreso, beh, quel romanzo è proprio quello di Deborah. Lei ha una grande scrittura e una grande carica che la fanno passare per un’autrice navigata. Se navigherete anche voi nelle sue storie, non ve ne pentirete!
Everlost e Everwild,
di Neal Shusterman
Oddio! Una delle cose più interessanti e originali mai lette. Una scrittura incalzante che ti trascina nell’avventura e nelle riflessioni sulla vita e sulla morte. Inventiva e grande intelligenza sono ben miscelate e il risultato è una grande saga.
Ovviamente… sono in attesa del volume conclusivo!
Il libro segreto delle cose sacre,
di Krol Torsten
Un libro potente. Un libro sulla verità e sulle sue conseguenze. Un libro che sembra una cosa ma che è tutt’altro. Un GRANDE romanzo.
Vita di Pi,
di Yann Martel
Che cos’è la fede? E’ a questa domanda, a mio modo di vedere, che l’autore tenta di dare una risposta, e lo fa creando una storia che sconfina nel fantastico, praticamente.
Una grande avventura, nei cinema in questi giorni, che è anche una grande lettura.
Il giardino delle pesche e delle rose,
di Joanne Harris
Ok, qui manco dovrei parlare, che tanto sapete quanto io sia di parte con questa autrice.
Dirò solo tre parole: Joanne è MAGNIFICA. Sempre! (Sì, ho aggiunto la quarta, ma ci stava!)
Kafka sulla spiaggia,
di Haruki Murakami
Un libro davvero, davvero particolare. Non so se riuscirò mai a parlarvene perché è una storia molto strana, che lascia tantissime domande. C’è però una cosa su cui sono sicuro: è un bellissimo romanzo che non può lasciare indifferenti. Magari non lo amerete, lo odierete, ma è un libro che nessuno troverà indifferente.
Cloud Atlas. L’atlante delle nuvole,
di David Mitchell
Un romanzo che in verità è composto da più storie diverse che, in un qualche modo, si collegano tra loro. Una narrazione particolare e spettacolare. Una scrittura fortissima e un coinvolgimento di grande livello. Ve ne parlerò prestrissimo!
Bene, questi erano i libri migliori che ho letto l’anno passato. E i vostri? Quali sono stati? Son curioso di saperlo!
Annunci

2 pensieri su “Le migliori letture del 2012

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...