Torino: il giorno dopo

Ed eccomi di ritorno da quel di Torino… ah! Ho passato solo due giorni al Salone, ma sono stati due giorni davvero intensi. Ho visto molti libri, molte cose, molti autori… davvero tutto meraviglioso! Anche la stanchezza ai piedi! O__O
Vorrei, per prima cosa, fare due ringraziamenti. Il primo alla grandine che, pur essendosi abbattuta in quantità sulla mia macchina mentre stavo espugnando la città piemontese, non ha fatto alcun danno.
Il secondo, più serio, a Francesca Resta. Incontrarti è stato un vero piacere. Vedersi fuori dal web mi fa sempre uno strano effetto, ma tu ti sei dimostrata gentile e solare come ti immaginavo. Mi spiace solo non averti potuto re-incontrare di sabato… 😦
Mi spiace anche di non aver incontrato Luca Azzolini e M.P. Black, ma davvero sabato è stato infernale, super impegnato, e io e la mia ragazza eravamo mezzi azzoppati per via del giorno prima…

Ma veniamo al dunque. Per me il Salone del libro porta sicuramente agli acquisti che sono stati diversi da quelli previsti e più contenuti:
Il fuoco della fenice, Luca azzolini
Prodigium. L’acropoli delle ombre, Francesco Falconi
Il sentiero di legno e sangue, Luca Tarenzi
Alice nel paese della vaporità, Francesco Dimitri
Cyboria, Pierdomenico Baccalario
Bambini nel bosco, Beatrice Masini
Tutti i figli di Dio danzano, Haruki Murakami
Le intermittenze della morte, José Saramago
Gli eredi della sconfitta, Kiran Desai
– un saggio sui miti in Europa… o qualcosa del genere…

più due regali:
Buio, Elena P. Melodia
Sorry, Drvenkar Zoran

E poi, Torino è anche molti incontri, e io ho visto i seguenti… se riesco a ricordarmeli tutti:
– Nadifa Mohamed
– Yazbec Samar
– Kiran Desai
– Pierdomenico Baccalario
– Davide Longo con Daria Bignardi
– Melania G. Mazzucco, Neri Marcorè, Diego De Silva e Fabio Stassi
– Alessandro D’Avenia
– Il mondo di Tagore Reba Som
– Anuradha Roy
– Alessandro Baricco
– Tarun Tejpal
e mi sembra di non aver dimenticato nulla…

Praticamente un Salone ricco di cose, davvero divertente, sfiancante, illuminante. Spero di poterlo ripetere l’anno prossimo.

Annunci

4 pensieri su “Torino: il giorno dopo

  1. Taci va! Poi, la disperazione ci ha fatto andare a sedere mezz'ora prima dell'incontro con Baricco al bookstock… ho semi-ascoltato una trasmissione radio che non mi interessava, ma almeno sono rimasto seduto con Baricco! Un assalto di folla!!! O__O
    Io sono tutto usurato, e il giorno dopo ho dovuto fare 6 ore di auto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...