Premio Sinbad: i selezionati

Oggi è venerdì e, come d’abitudine, avrei dovuto scrivere la lista delle uscite della settimana che reputo più interessanti. Ammetto però che in questi ultimi giorni non ho trovato titoli in grado di farmi voler aprire il portafogli, e quindi passo.

Ho però pensato di utilizzare questo spazio ‘vuoto’ per segnalarvi quei titoli che hanno superato la prima selezione del Premio Sinbad, titoli che sembrano meritevoli a tutti gli effetti.

11224474_852546584831496_8496933958875503412_n

Il Premio Sinbad, forse lo sapete, è un premio ideato da e per gli editori indipendenti, e la ritengo una cosa davvero bella. Bella perché tenta di dare visibilità a delle realtà e a delle bibliodiversità di valore, a dei titoli e a degli editori che magari non avremmo mai cercato, trovato, pensato, immaginato.
Perché sì, ovviamente anche nella piccola editoria c’è la ‘schifezza di turno’, però ci sono anche moltissime belle cose.
E perché sì, le librerie delle città sono piene di volumi colorati, ma i titoli che girano sono sempre gli stessi e trovare qualcosa di leggermente differente diventa a volte difficile.
Quindi non posso fare a meno di ringraziare chi ha promosso questa prima edizione: Elliot, minimum fax, nottetempo, laNuovafrontiera, Il Saggiatore, Iperborea, 66thand2nd, ODEI – Osservatorio degli Editori Indipendenti, APE – Associazione Pugliese Editori, Besa Editrice, Comune di Bari e Regione Puglia, augurandomi che ci siano altre occasioni future per ripercorrere questa strada.

I titoli ‘iscritti’ al concorso sono stati molti, ben 89, e giusto in questi ultimi giorni sono stati resi noti quelli che hanno superato la prima selezione operata da una giuria che mescola assieme varie figure legate al libro e alla lettura: le librerie indipendenti (Dickens di Taranto, Il pensiero meridiano di Tropea, Marco Polo di Venezia), i circoli di lettura ( Circolo dei lettori di Torino, i Presidi del Libro di Puglia, il gruppo di lettura twitter @TwoReaders); i blog letterari (BookFool-Vanity Fair di Laura Pezzino, Tazzina di Caffè di Noemi Cuffia, Tempoxme di Giuditta Casale); le biblioteche (Gino Baratta di Mantova, Casa delle Letterature di Roma, Sistema Bibliotecario della Provincia di Lecce).

Ecco, io vi segnalo questi venti titoli che concorreranno poi per la vittoria finale. Ve li segnalo perché alcuni li conosco e ne riconosco il valore, e perché credo che possano essere una piacevole scoperta.

Narrativa italiana

12063437_893520484067439_4671192483047529784_n

Foto di Premio Sinbad.

1 Mauro Pistacchio, Laura Toffanello, L’estate del cane bambino, 66thand2nd
2. Ilaria Bernardini, L’inizio di tutte le cose, Indiana editore
3. Mario Capello, L’appartamento, Tunuè
4. Tommaso Pincio, Panorama, NN Editore
5. Paolo Zardi, XXI secolo, Neo Edizioni
6. Simone Marcuzzi, Dove si va da qui, Fandango
7. Beatrice Masini, La cena del cuore. Tredici parole per Emily Dickinson, Illustrazioni Pia Valentinis, Edizioni RueBallu
8. Lou Palanca, Ti ho vista che ridevi, Rubbettino
9. Lidia Ravera, Chiara Mezzalama, Gaia Formenti, Tre donne sull’isola, Iacobelli editore
10. Eugenio Vendemiale, La festa è finita, Caratteri Mobili edizioni

Narrativa straniera

11224430_893614060724748_6369545064365663607_n

Foto di Premio Sinbad.

1. Miriam Towes, I miei piccoli dispiaceri, Marcos y Marcos
2. Annie Ernaux, Gli anni, L’orma editore
3. Helen Humphreys, Il canto del crepuscolo, Playground Libri
4. Joao Ricardo Pedro, Il tuo volto sarà l’ultimo, Nutrimenti
5. Fredrik Sjöberg, L’arte di collezionare mosche, Iperborea
6. Sorj Chalandon, Chiederò perdono ai sogni, Keller
7. Ayelet Gundar-Goshen, Una notte soltanto, Markovitch, Giuntina
8. Tomas E. Martinez, Purgatorio, SUR
9. Zdravka Evtimova, Sinfonia, BESA Editrice
10. Olivier Rolin, Tigre di carta, Clichy

Ecco. In un certo senso questa è la mia ‘lista del venerdì’. Anche perché mi incuriosiscono tutti!
Voi cosa ne pensate di questo premio? Avete letto qualcuno dei titoli in gara?

Vi ricordo che per saperne di più basta visitare il sito del Premio Sinbad.

Annunci

2 pensieri su “Premio Sinbad: i selezionati

  1. Little Miss Book ha detto:

    Lo sai che mi piace polemizzare. Qualcuno mi ha messo la pulce nell’orecchio: anche in questo campo c’è editoria indipendente di serie A e B. Alcuni titoli interessanti sono stati esclusi.
    Mi fido ciecamente di chi ha aperto la polemica.

    • Andrea Storti ha detto:

      Mah, io mi riprometto di leggerne il più possibile. Poi deciderò.
      Alcuni titoli li ho letti o ne conosco le ottime opinioni che girano. Altri non li conosco proprio.

      Ma tu ti riferisci a editori ‘più piccoli’ che sono stati esclusi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...