Un antico peccato. Alba infuocata

C’è qualcosa, nella scrittura di Giulia Marengo, che mi ricorda il passato. In senso positivo, ovviamente.
Leggendo Alba infuocata, seguito de Il risveglio del potere, mi sono infatti ritrovato su mondi che ricordano quelli creati dai grandissimi della letteratura fantastica, come per esempio Marion Zimmer Bradley (che poi Giulia possa essere stanca del mio accostarla a lei, beh, è un altro discorso). Con questo non intendo dire che Giulia abbia copiato cose, ma anzi, che sia riuscita a ricreare un’attenzione per la costruzione di mondi, di persone e di vicende che secondo me manca un po’ negli scaffali delle librerie odierne.

La saga di Un antico peccato (evito di chiamarla duologia perché non credo affatto sarà così) è una storia ricca. Ricca di stile, di bei personaggi e di elementi che richiamano sia il filone fantasy classico, un po’ alla sword and sorcery, sia la classica fantascienza. È un mix, quindi, che trae la sua forza proprio da questo suo essere ‘molte cose’.

E in questo secondo volume riusciamo a capire quanto il tema del potere sia centrale. Intendo il Potere con la P maiuscola. Quello che, quando lo si vuole davvero raggiungere, diventa la sola cosa che conta.
Se nel primo libro c’era infatti molta ‘introduzione’, qui siamo in una fase centrale che ci mostra quali siano i piani della splendida Verenith (che è splendida davvero, e anche acida e cattiva come piace a me). E sono piani di potere.

Il potere corrompe. Il potere corrode. Il potere cambia, e ti cambia, e cambia chi ti circonda. E in un certo senso, quando si arriva vicini al potere, beh, si finisce col dimenticarsi il perché lo si voglia.

Il potere però non è sempre facile da gestire. A volte ci sfugge. A volte ci fa fare cose che non pensavamo di saper fare. A volte, ottenendo il potere ne diventiamo schiavi.

Ecco, il potere è un po’ il nostro antico peccato. Ma anche il peccato attuale. Insomma, basta guardarsi in giro. E Giulia Marengo, con la sua prosa bella e densa, e le sue storie coinvolgenti e ‘spaziali’, ci mostra come il potere sia tutto.
Ma ci mostra anche che qualcuno di buono c’è ancora. E che questa bontà, questo voler essere giusti, deriva in verità dall’amore, anche se non sembra, anche se è nascosto.

Alba infuocata è un seguito stupendo. Con personaggi ottimi che sono stato più che felice di incontrare di nuovo e che, spero vivamente, incontreremo presto per una terza avventura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...