Tankobon: Video Girl Ai

Più o meno in contemporanea con l’inizio della mia vita da lettore di romanzi, ossia verso la terza media, è incominciata anche la mia vita da lettore di manga.
I manga, per chi non lo sapesse, sono i fumetti giapponesi.

Sono stato ‘iniziato’ a quest’arte da più o meno le stesse persone che avevano contribuito a incanalarmi verso la letteratura fantastica, e questa passione me la sono portato dietro per molti anni e con grandi soddisfazioni e piacevolissime scoperte.
Poi, per mille motivi, i manga sono usciti dalla mia vita.

Ci rientrano ora. E spero che ci possano rimanere a lungo, perché i manga, ma anche i fumetti in generale, nascondono delle vere perle narrative ed è giusto farle conoscere. Per questo motivo ho deciso di ideare questa rubrica a cadenza sconosciuta (le mie rubriche non hanno mai una cadenza fissa), dal titolo Tankobon*, nella quale vi parlerò proprio di alcuni manga che ho letto o che ho in lettura.
Inizio oggi segnalandovi Video Girl Ai.

Video Girl Ai è un po’ la causa di questo mio riavvicinarmi ai manga.
Questo titolo è infatti molto famoso tra i lettori italiani, ma anche di tutto il mondo, una sorta di classico del fumetto giapponese, e proprio a partire da questo novembre la casa editrice Star Comics ha iniziato la pubblicazione di una nuova edizione.
Io ho letto i primi due volumi perché incuriosito da un titolo arcinoto ma che non avevo mai affrontato, e ne sono rimasto profondamente colpito.

Video Girl Ai è uno shonen manga, ovvero un manga per ragazzi (maschi), che racconta le avventure di Yota, un giovane un po’ sfortunato con le ragazze, che nel giorno di una cocente delusione si imbatte in un videonoleggio un po’ speciale. Qui Yota prenderà in prestito una videocassetta che gli cambierà la vita. Una volta arrivato a casa, infatti, e inserito il nastro nel videoregistratore, dallo schermo esce una ragazza, Ai, i cui ‘compito’ sarà di consolare il povero Yota.

Dicevo prima che sono rimasto profondamente colpito, e lo sono stato perché la qualità dell’opera è davvero innegabile. A parte i disegni che hanno retto alla grande il passare del tempo (il manga è del 1989), la storia è davvero molto carina e ben costruita, coi suoi doverosi colpi di scena e i suoi momenti divertenti. Inoltre ha la particolare capacità di riuscire, almeno a mio avviso, a catturare quelli che sono i pensieri ‘romantici’ di un ragazzino. Con estrema leggerezza l’autore riesce a unire il lato più ‘ormonale’ a quello più sentimentale in un mix che non risulta mai noioso o sdolcinato, ma che comunque riesce a parlare di sentimenti.
Certo, c’è anche la arte più misteriosa e avventurosa, sebbene limitata (almeno in questi primi due numeri), ma la storia centrale ruota proprio attorno a delle vicende sentimentali raccontate con tatto, ironia, simpatia e comprensione. Sì, comprensione. E anche freschezza e sincerità. Ecco. Se pensiamo poi che il pubblico a cui il prodotto è rivolto è principalmente quello maschile, beh, davvero… mi rendo conto che in Giappone sono (erano?) avanti anni luce.

Se volete iniziare ad avvicinarvi ai manga, dunque, perché non cominciare da qui? Sono appena stati pubblicati i primi due volumi, quindi potrete facilmente recuperare la storia un po’ alla volta. Tra l’altro, questa nuova edizione è davvero molto bella proprio come prodotto cartaceo, a differenza di altre gold/new/perfect edition che si sono viste in giro negli ultimi anni.

Bene, per oggi ho finito di cianciare. Ci ritroviamo a parlare di manga nella prossima puntata di Tankobon.

*Tankobon è il nome giapponese per un determinato formato di volumi cartacei (13×18 cm). In Giappone, infatti, di solito i manga vengono pubblicati a capitoli su delle riviste specializzate e solo in caso di successo questi capitoli vengono raccolti in tankobon, ossia i volumi che poi vengono pubblicati da noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...