i racconti del Silenzio

Allo scrittore piace farsi leggere.
Non riesco a credere, infatti, a chi dice di scrivere per se stesso ma poi pubblica (in cartaceo oppure online non fa differenza). Se si scrivesse per se stessi non si arriverebbe mai a rendere pubbliche le proprie parole. Non avrebbe senso.
Ma è giusto così, perché una storia esiste davvero solo se condivisa. Solo se letta da altri che la rivedono con i propri occhi e i propri pensieri.

Io non posso dirmi scrittore, non mi ci sento. Ma mi piace scrivere. E mi piacerebbe pure che le mie storie venissero lette, in qualche modo.

Quindi ritorno. Ritorno ad aprire un piccolo blog dedicato solo alle mie storie. C’era già una volta, poi non c’è stato più. Ora risorge. Anzi, ora prende nuova forma.

Lo trovate qui.

Niente di che. Nulla di particolare. Solo un archivio personale. Ci sono cose vecchie, magari già lette. Ci sono cose meno vecchie. Ci saranno cose nuove.

Se volete farci un salto…

Annunci

Un pensiero su “i racconti del Silenzio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...