Entra la morte

Nero Wolfe è il mio rifugio.
Leggo le sue avventure quando sono in un periodo un po’ così, in cui non riesco a trovare nessun romanzo che sappia davvero catturarmi. Allora vado, prendo uno dei volumi in cui il fedele Archie trascrive le indagini del suo capo e ritrovo la pace col mondo di carta. E anche col mondo vero.

Entra la morte raccoglie tre racconti e, secondo me, non si tratta delle avventure più belle del grasso detective privato. Però…
Però, il bello di Nero Wolfe è il modo in cui è raccontato. La scrittura allegra, frizzante. Le battute irriverenti di Archie Goodwin sul suo datore di lavoro. L’intelligenza straordinaria di Wolfe. Le sue orchidee. Le sue manie. Il suo ottimo cibo.
E’ l’insieme, il segreto del successo del personaggio di Rex Stout. Un insieme davvero unico, riuscitissimo.
Non avete mai letto qualcosa di suo?
Io credo di averlo scoperto tempo fa per via della mia ossessione per le orchidee. Da allora non sono più riuscito a disinnamorarmene.
E vi consiglio di reperirne una copia quanto prima. Una qualsiasi. Troverete una detective story alla Sherlock Holmes, ossia dove è l’intuito e l’intelligenza a risolvere il caso, però con delle belle pagine di divertimento.
Per me è sempre un toccasana.
Annunci

2 pensieri su “Entra la morte

    • Provaci! Magari anche con altri titoli, tipo “Alta cucina”, edito da Mondadori ma secondo me uno dei migliori. Però questo ha la leggerezza di tre racconti brevi. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...