Il perché di tutto sommato

Io e Monzó (grazie a Elisa per la dritta sull’accento acuto!) ci eravamo lasciati parlando di cretini. Qui, per chi non lo ricordasse. E ora ci ritroviamo che stiamo ancora parlando di cretini.
Sarà che il mondo ne è pieno?
Sarà che siamo tutti cretini? Almeno un poco poco.
No, dai. In verità questo piccolo libro parla d’amore, non di cretini. Solo che ne parla in mille modi, mostra talmente tante scenette, che i protagonisti, in un certo senso, si dimostrano davvero dei cretini.
Forse perché in amore lo siamo tutti?
Nessuno ha mai quello che vuole. Nessuno riesce a ottenerlo davvero. E tutto quello che era idilliaco non lo è più. E tutto quello che potrebbe esserlo non viene agguantato.
Monzó è uno cinico.
Io me lo immagino seduto a un tavolino di un bar. E’ una bella giornata, quindi è seduto all’esterno, proprio lungo il marciapiede. E mentre si fa i fatti suoi osserva tanti piccoli frammenti di vita e li trascrive.
Sì, frammenti. Perché ogni racconto dura circa tre paginette, ma sono paginette di quelle piccole.
Eppure, pur nella loro brevità, sono delle staffilate. Tagliano come coltelli d’alta cucina e fanno sanguinare, perché in almeno una di queste tante fotografie di coppie, almeno un poco, ci si ritrova.
E ci si sente cretini.
Monzó è uno scrittore irriverente, che fa ridere senza utilizzare battute, semplicemente mostrando la realtà. E siccome la vita ci sembra sempre troppo breve, pure lui gioca sulle piccole (anzi piccolissime) distanze. E come la vita è intensa, pure i suoi racconti sono forti, audaci, implacabili.
Sì, ecco. La sua scrittura è implacabile. Non fa differenze. Colpisce tutti.
E tutti, per essere meno cretini in amore, dovrebbero leggere questo minilibro. Ecco.
Annunci

2 pensieri su “Il perché di tutto sommato

  1. Questo libro mi ispira un sacco! Credo che sarà uno degli acquisti al Salone, anche perché Mille Cretini mi era piaciuto moltissimo!

    (PS: per fare l'accento acuto: ALT+162 :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...