Segnalazione: "Due Fiumi"

Ieri, festa degli innamorati, è uscito un romanzo che mi incuriosisce davvero molto. Si tratta di un libro in cui c’è effettivamente una storia d’amore, ma da quello che dice la trama sembra più un pretesto per andare oltre.
Una storia di una famiglia come tante, in cui la morte prematura del padre ha pesato più di quello che potrebbe sembrare, e nella quale dimora il desiderio di ricominciare tutto in maniera migliore… ci riusciranno?
Due fiumi
di Tatiana Salem Levy
Joana e Antonio sono due gemelli. Quando erano bambini giocavano sempre insieme e trascorrevano l’intera estate dai nonni, su Dois Rios (Due Fiumi), un’isola vicino Rio de Janeiro. È durante una di queste estati, quando hanno circa 12 anni, che all’improvviso perdono il padre, un uomo curioso e intraprendente, cuore pulsante della famiglia. Questa tragica perdita sconvolge gli equilibri familiari: la madre reagisce chiudendosi sempre più in se stessa, consumata dal dolore, e i gemelli si allontanano drasticamente l’uno dall’altro, fino a sentirsi nemici. Antonio realizzerà i sogni paterni e diventerà fotoreporter, girando il mondo e distaccandosi sempre più dalla sorella, di cui detesta l’atteggiamento rinunciatario, ma allo stesso tempo subdolamente coercitivo. Joana, al contrario, sentirà il dovere di restare a casa, isolata dal resto del mondo e prigioniera delle ossessioni materne.
In due momenti diversi delle loro vite, Joana e Antonio si innamoreranno della stessa donna: la còrsa Marie-Ange. Per Joana sarà la salvezza dalle catene materne, la spinta per uscire dal guscio e comprendere finalmente gli ideali di vita del padre. Per Antonio, invece, un motivo di riflessione per capire di dover tornare a casa e affrontare ciò che aveva creduto di poter dimenticare. Due isole, Dois Rios e la Corsica, ma anche due fratelli, Joana e Antonio, destinati alla riconciliazione giungendo alla stessa foce: la misteriosa Marie-Ange, una sorta di divinità emersa dalle acque, una Venere angelica e seduttrice che dopo aver compiuto il miracolo scomparirà per sempre dalle loro vite.
Raccontando la storia di due fratelli e mescolando passato e presente, odio e amore, Tatiana Salem Levy descrive due giovani vite accomunate dalla sorprendente e inattesa voglia di ricominciare che, come sempre, si rivela più forte di ogni altra cosa.
EDITORE: Cavallo di Ferro
PAGINE: 224
PREZZO: 14,00 €
PUBBLICAZIONE: 14 Febbraio 2013

L’AUTRICE:
Tatiana Salem Levy è nata a Lisbona nel 1979, è scrittrice e traduttrice. Dopo aver pubblicato racconti su varie riviste, come la brasiliana “Ficçoes”, ha esordito con La chiave di casa, pubblicato in Italia da Cavallo di Ferro nel 2011. Nel 2008 l’autrice ha vinto il Premio Sao Paulo de Literatura come miglior esordiente ed è stata finalista del Premio Jabuti. E’ autrice anche della raccolta Primos (con Adriana Armony) e di A experiéncia do fora: Blanchot, Foucault e Deleuze.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...