Commento al libro: "L’inconfondibile tristezza della torta al limone"

Alla vigilia del suo nono compleanno, la timida Rose Edelstein scopre improvvisamente di avere uno strano dono: ogni volta che mangia qualcosa, il sapore che sente è quello delle emozioni provate da chi l’ha preparato, mentre lo preparava. I dolci della pasticceria dietro casa hanno un retrogusto di rabbia, il cibo della mensa scolastica sa di noia e frustrazione; ma il peggio è che le torte preparate da sua madre, una donna allegra ed energica, acquistano prima un terrificante sapore di angoscia e disperazione, e poi di senso di colpa. Rose si troverà così costretta a confrontarsi con la vita segreta della sua famiglia apparentemente normale, e con il passare degli anni scoprirà che anche il padre e il fratello – e forse, in fondo, ciascuno di noi – hanno doni misteriosi con cui affrontare il mondo.
Mescolando il realismo psicologico e la fiaba, la scrittura sensuale di Aimee Bender torna a regalarci una storia appassionante sulle sfide che ogni giorno ci pone il rapporto con le persone che amiamo. 

Mi sono innamorato de “L’inconfondibile tristezza della torta al limone”. E’ stato un amore graduale, iniziato con un’amicizia e conclusosi con una grande passione.
Proprio come in amore, però, mi risulta difficile dire cosa sia stato a far nascere questo sentimento.
Se dovessi parlare di una donna, mi chiederei: è per la sua intelligenza, che la amo? Sì, certo. Ma non solo. E’ per gli occhi? Sì… e no. E’ per l’eleganza? La simpatia? L’audacia? La particolarità? Sì, sì, sì… eppure no. Non solo. Io amo una persona semplicemente perché è QUELLA persona. Non c’è un modo più ‘preciso’ per dirlo.
Allo stesso modo, amo questo libro perché è QUESTO libro. Nella sua completezza. Ne amo l’eleganza, la particolarità, l’audacia dell’idea, l’intelligenza nell’esporla. Ne amo l’aspetto, lo stile scorrevole ma non banale. Ne amo i difetti, se ce ne sono… ma sono talmente accecato dai pregi che nemmeno li vedo.
L’unica cosa certa è che consiglio a tutti di passare dei momenti con queste pagine. E’ una compagnia ottima! e non sarò geloso se anche voi ve ne innamorerete, promesso!
“L’inconfondibile tristezza della torta al limone” è un libro su una famiglia come tante, su delle persone come tante. C’è però un’idea brillante, ossia quella di inserire un lieve tocco di magia, anzi, un piccolo superpotere, che mostra tutto in modo differente.
La Bender, con questa astuzia ‘fantasy’, crea dei personaggi unici, particolari, che allo stesso tempo possono rappresentare ognuno di noi. E le loro doti particolari non sono altro che un riflesso surreale delle nostre, di doti.
La magia, qui, è una semplice scusa, un delicato stratagemma per raccontarci la vita quotidiana. Per narrarci di una famiglia bene o male normale. Anzi, anormale! Perché, in verità, tutti noi siamo anormali, nel nostro piccolo. Ognuno di noi ha delle doti. Ognuno di noi ha delle particolarità, delle paure, delle passioni tutte sue.
Ecco, credo che l’autrice tenti di mostrarci come sia normale dubitare di queste nostre capacità, di questi nostri sentimenti. Come non sempre sia positivo avere questo bagaglio sulle spalle, ma allo stesso tempo ci viene mostrata la possibilità che un modo per rendere tutto ciò utile ci sia. Sta poi a noi rendercene conto.
La vita non è sempre semplice da spiegare, anzi. Da vivere poi, non ne parliamo.
“L’inconfondibile tristezza della torta al limone” parla proprio di questo.
Non per questo, però, dobbiamo scoraggiarci. Viviamo tutti lo stesso destino, e tutti noi abbiamo la possibilità di valorizzarci o di fuggire, di prendersi le proprie responsabilità, di credere in se stessi, o di lasciarsi andare. Niente sarà facile, ma ci potrebbero essere grandi sorprese.
Annunci

3 pensieri su “Commento al libro: "L’inconfondibile tristezza della torta al limone"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...