Commento al libro: "Prima di sposarmi ero molto più in forma"

Tre tra i più bei racconti di Lardner a narrare con ironia inconfondibile i legami matrimoniali. Una coppia di coniugi parte per St. Petersburg, la Palm Beach dei poveri, per festeggiare cinquant’anni di matrimonio. L’avarizia è un gran brutto difetto, ma l’ironia ha il potere di sdrammatizzare anche le situazioni più imbarazzanti. E poi Irma, giovane sposa in luna di miele alle Bahamas, ebbra di luoghi paradisiaci e di un marito premuroso. Tre anni dopo i due ritentano l’avventura ma lui non è più quello di prima. E infine la signora Taylor, bella e giovane, al suo nono anniversario, che deve sopportare la lettura a voce alta del Milton Daily Star, tortura a cui viene sottoposta quotidianamente.
Tre racconti. Tre coppie di sposi. Tre modi diversi di vivere il matrimonio ma, allo stesso tempo, tre matrimoni per certi versi molto simili.
Questa breve raccolta di Lardner è una sorta di piccolo trattato sul post-matrimonio, e il titolo riassume benissimo il concetto.
Col passare degli anni, le coppie dei racconti entrano in un circolo di quotidianità ritmata dalla monotonia, dalla noia, e questa noia porta a dei risvolti diversi per ogni protagonista.
Sarà l’affievolirsi della passione iniziale, sarà l’abitudine, sarà semplicemente la vita… ma col tempo si cambia. Inutile negarlo.
Qui, l’autore cerca di tratteggiare i contorni di tre coppie tipo, mi vien da dire. Tre coppie che probabilmente rappresentano altrettante tipologie esistenti anche ai nostri giorni, segno forse che certe cose non cambieranno mai.
Il risultato è un trittico di vita matrimoniale ironico e triste allo stesso tempo, dove anche un marito scapestarto che sparisce senza lasciare tracce può essere quella ventata di brio che tutte le mogli sognano.
Allo stesso tempo, però, trovo che ci sia anche qualche tratto positivo e che lascia ben sperare.
Il primo racconto, infatti, pur mostrando una famiglia in cui indubbiamente la passione è sfiorita, pur mostrando gelosie quasi infantili, fa intravedere anche una coppia che si ama ancora, che non è più quella di un tempo, ma che sa ridere insieme anche dopo così tanti anni.
E’ quindi indubbio che tutto appasisce, ma non tutto è perduto! E forse, dico forse, basterebbe risvegliarsi appena appena dal torpore per ritornare quelli di un tempo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...