Segnalazione: Così è la vita

Oggi vi segnalo un libro non di narrativa che mi ha incuriosito molto e che mi sono regalato per il compleanno.
Non l’ho ancora letto, ma l’argomento trattato mi incuriosisce molto perché, sì, parlare della morte non è mai facile, e poi nutro grande stima nei confronti dell’autrice, Concita De Gregorio.

Così è la vita
di Concita De Gregorio

Dell’invecchiare, dell’essere fragili, inadeguati, perfino del morire parliamo ormai di nascosto. Ai bambini è negata l’esperienza della fine. La caducità, la sofferenza, la sconfitta sono fonte di frustrazione e di vergogna. L’estetica dell’eterna giovinezza costringe molte donne nella prigione del corpo perfetto e le inchioda dentro un presente mortifero, incapace di darci consolazione, perfino felicità.
In questa intensa, sorprendentemente gioiosa inchiesta narrativa, Concita De Gregorio ci chiede di seguirla proprio in questi luoghi rimossi dal discorso contemporaneo. Funerali e malattie, insuccessi e sconfitte, se osservati e vissuti con dignità e condivisione, diventano occasioni imperdibili di crescita, di allegria, di pienezza. Perché se non c’è peggior angoscia della solitudine e del silenzio, non c’è miglior sollievo che attraversare il dolore e trasformarlo in forza.

«Penso a Stefania Sandrelli morente che, ne La prima cosa bella, chiede a suo figlio quarantenne se ha bisogno di mutande, calzini. Poi sospira: “Però ci siamo tanto divertiti”.
È una fatica, raccontarsela tutta, ma una grande soddisfazione, un sollievo e una cura.
Un’avventura magnifica. Ci siamo tanto divertiti, si dice sempre alla fine».

EDITORE: Einaudi
PAGINE: 124
PREZZO: 14,50 €

L’AUTRICE:

Concita De Gregorio, giornalista e scrittrice, firma storica de «la Repubblica» dove attualmente lavora, è stata per tre anni direttore de «l’Unità». Nel 2001 ha pubblicato Non lavate questo sangue (Laterza). Per Mondadori sono usciti Una madre lo sa. Tutte le ombre dell’amore perfetto (2006) e Malamore. Esercizi di resistenza al dolore (2008). Nel 2010 è uscito Un paese senza tempo. Fatti e figure in vent’anni di cronache italiane (il Saggiatore). Nel 2011 ha pubblicato per Einaudi Così è la vita.
Annunci

2 pensieri su “Segnalazione: Così è la vita

  1. Amo la De Gregorio, è una donna intelligente e profondamente umana. Scrive magnificamente di attualità ma nella narrativa penso dia il meglio di sé. Qeusto libro non l'ho ancora comprato ma lo prenderò sicuramente perché la leggo davvero volentieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...