Commento al libro: Lavinia

Il coraggio di una donna che scelse il suo destino.
Un omaggio all’epica delle nostre radici .

In omaggio all’Eneide di Virgilio, Ursula K. Le Guin dà voce a un perso­naggio silenzioso e minore del poema: la principessa Lavinia, moglie italica dell’eroe troiano Enea. Ed è proprio attraverso il racconto della giovane, stavolta protagonista e artefice del suo destino, che ripercorriamo gli ultimi libri dell’opera virgiliana, guardandoli da un diverso punto di vista.
Lungo un filo tutto nuovo che congiunge fra loro i pochi cenni a Lavinia nell’Eneide, l’autrice narra l’infanzia e l’adolescenza di questa ragazza nell’idillico mondo pre-romano, il tur­bamento di fronte alla scelta dei pretendenti alla sua mano, l’arrivo del va­loroso straniero secondo quanto an­nunciato da un oracolo, e poi la guerra.
Prorompendo dagli stretti confini che le ha imposto Virgilio, la principessa Lavinia del Lazio si muterà a sua volta in un’eroina, nell’emblema di una forza che non è solo violenza e armi, e si farà delicata portavoce del diritto all’autodeterminazione. Con questo romanzo, considerato dalla critica il coronamento della sua lunga carriera letteraria, Ursula K. Le Guin si conferma attenta indagatrice dei rapporti sociali e superba maestra nella creazione di affascinanti scenari.

Lavinia è un romanzo da leggere.

La Le Guin è senza dubbio una grande maestra della narrazione e anche in questa occasione non sbaglia un colpo e, utilizzando un mito antico, crea una donna moderna e forte.
Del resto è chiaro fin dall’involucro che Lavinia “non è come Elena di Troia, concessasi a più uomini e loro vittima”, ma che anzi vuole segliere la propria vita.
Ecco dunque che Ursula la prende e la mette in primo piano, relegando ad un ruolo minore proprio quel Virgilio che la inventò (interessantissima l’idea di inserire il poetà in una visione della principessa latina).
Ne esce un’avventura allo stesso tempo nuova e antica, magica e affascinante.

Al di là della storia, però, Lavinia è un grande romanzo anche perché è divinamente scritto. L’attenzione alla scrittura è molto alta ed è impossibile non rimanerne affascinati, così come è impossibile non ripensare agli stili di alcuni romanzi ‘di moda’ che da queste pagine avrebbero molto da imparare.
Le parole scorrono composte, tutte al posto giusto, ricreando già con il loro susseguirsi un mondo ‘nuovo’.

Elegante, sobrio, intenso… questo libro è un ottimo lavoro che va letto e consigliato. Si scoprirà una bella storia, magari un’autrice mai letta, e sicuramente una scrittura eccellente.

Annunci

Un pensiero su “Commento al libro: Lavinia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...