Lo Scrittore Lettore #7

Ritorna, dopo qualche tempo d’assenza, la rubrica Lo Scrittore Lettore, l’appuntamento dove scopriamo i gusti da lettore di alcuni autori italiani e non.
Oggi ho il piacere di ospitare Fabrizio Valenza, uno scrittore che, in questo periodo, è davvero impegnatissimo con le sue uscite letterarie.

Dal primo di settembre è infatti disponibile in e-book assolutamente gratuito Il viaggio nel masso verde, primo volume della saga di Geshwa Olers, a cui ha fatto seguito il primo ottobre il secondo volume: La faida dei Logontras.
Il terzo e del tutto inedito episodio, dal titolo Il cammino di un mago, è in uscita il 15 dicembre.
Questa serie la segnalo con un interesse particolare perché, come dovreste già sapere se seguite il blog, Fabrizio sta intraprendendo un progetto davvero unico con questa saga, ossia la pubblicazione esclusivamente in e-book e esclusivamente gratuita. Sarà poi ogni singolo lettore a decidere se e quanto donare all’autore. In somma, una situazione davvero particolare e unica. Se volete contribuire anche voi leggendo questa storia, in alto a sinistra del blog troverete un pulsante che vo condurrà direttamente alla sezione “download” delle storie di Geshwa.

In questo novembre, poi, Fabrizio arriva in libreria (e stavolta tradizionalmente parlando) con il primo romanzo di quella che è una serie horror che, in qualche modo, nasce da una costola di Commento d’autore.
La serie si intitola Le 7 case e, proprio come ci suggerisce il titolo, ogni volume sarà incentrato su una diversa abitazione di Verulengo, cittadina presentataci appunto in Commento d’autore.
Il primo volume sarà:

La porta sbagliata

Quando Enrico Malera, guardiano notturno, riceve la richiesta dell’amico Gianfranco di tenergli la ricca villa alle porte di Verulengo, in qualità di favore personale, non immagina certo cosa troverà una volta superata la soglia. Innanzitutto, c’è quella porta d’ingresso, che non lo convince affatto. Una porta elegante, in quello stile fiorentino laccato di bianco, ma con due finestrelle che le danno un aspetto allucinato, che lui subito definisce “catatonico”. Secondo: il cucciolone Black, un enorme e spaventoso cane leonberger, di cui prima l’amico non gli aveva mai fatto cenno, spunta ad allietargli il soggiorno con la sua presenza inquietante. La villa di Gianfranco è grande, lussuosa e ha tutti i comfort di un nababbo, no? E allora dove sta il problema? Una settimana passerà in fretta.
Ma fin dalla prima notte Black inizia a guaire spaventato, e dentro la casa Enrico non è capace di allontanare la sensazione tremendamente sinistra e negativa che gli suscita la cantina. Ed è proprio laggiù che Enrico deve recarsi per prendere il cibo di Black. Poco alla volta, come una lenta discesa all’inferno, la casa inizia a mutare, e con lei il paese in cui si trova.

Editore: GDS
Pagine: 114
Prezzo: € 8,50

Ma ora bando agli indugi e via con le famose otto domande per scoprire il lato Lettore dello Scrittore!!!

Che libri hai sul comodino in questo momento?
Wunderkind 2, di GL D’Andrea, 22/11/’63, di Stephen King, la rivista americana Granta n. 117, stavolta dedicata all’horror, Il giorno prima della felicità, di Erri De Luca e Il trono di spade, di George R. R. Martin.

Il tuo autore preferito? Ti dico quelli viventi. Per la narrativa straniera sono Stephen King, Paul Auster e Ian McEwan. Per quella italiana Gianrico Carofiglio, Andrea Camilleri e GL D’Andrea.

Il tuo libro preferito?
Oddio, difficile rispondere. Ce ne sono parecchi. Ti dico quelli che mi hanno segnato: Lo Hobbit, di J. R. R. Tolkien, Le notti di Salem, di S. King, I miserabili, di V. Hugo, Dei Sepolcri, di U. Foscolo, Cronache della galassia, di I. Asimov, Jurassik Park, di M. Crichton, Trilogia di New York, di P. Auster, I misteri della Jungla Nera, di E. Salgari. Ce ne saranno sicuramente altri, ma come dicevo, difficile rispondere in maniera esaustiva. Questi sono libri che hanno inciso sul mio modo di scrivere e sulle mie preferenze letterarie.

Il libro più odiato?
Lineamenti di Filosofia del Diritto, di Friedrich Hegel. Un vero inferno.

Il genere preferito?
Non ho generi preferiti. Leggo qualunque cosa, ogni genere dice la sua. Al massimo posso riconoscere di avere una predisposizione naturale per il contenuto fantastico delle storie.

Utimo libro letto?
Ricordi, sogni, riflessioni, di Carl Gustav Jung.

Com’è stato?
Una rivelazione. Il più grande psicologo del Novecento racconta la sua vita, mostrandoci come tutti siamo nella stessa vallata esistenziale, condividendo dinamiche e vette umane ancora sconosciute.

Il tuo personaggio letterario preferito?
Tom Bombadil, de Il Signore degli Anelli di Tolkien, ma anche il drago Smaug avvinghiato al suo immenso tesoro rubato ai nani.

Annunci

2 pensieri su “Lo Scrittore Lettore #7

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...