Anteprima: La stanza del male + bags giveaway

L’8 settembre esce, per i tipi della Corbaccio, un thriller mozzafiato che si appresta a ripetere il successo del più noto Larsson. E per intrattenervi fino a questa data, Corbaccio ha riservato un paio di sorprese ai suoi lettori.

La stanza del male
di Jerker Eriksson e Håkan Axlander Sundquist

Svezia, tardo pomeriggio, un appartamento chic della capitale. La psicoterapeuta Sofia Zetterlung è assorta nello studio delle cartelle cliniche di due casi che la turbano particolarmente: Samuel Bai, ex bambino soldato dalla Sierra Leone e Victoria Bergman, donna di mezza età con una profonda e misteriosa ferita risalente all’infanzia. Due persone diverse accomunate però dallo stesso problema: mostrano lampanti sintomi di personalità multipla.

Contemporaneamente, alla periferia di Stoccolma viene ritrovato il cadavere di un ragazzino che ha subito pesanti violenze. Nessuno reclama il corpo: il ragazzo è di origine straniera, nessuno sente la sua mancanza. Non è un caso da prime pagine dei giornali, ma il commissario di polizia Jeanette Kihlberg sa che non riuscirà più a chiudere occhio finché non l’avrà risolto. E sa che da sola non ce la farà. Ha bisogno di un esperto in grado di entrare nella mente di un assassino così efferato, e contatta Sofia, riconosciuta in tutta Stoccolma per la sua abilità di profiler. Al primo omicidio ne seguono altri, tutti con le stesse atroci modalità. È un serial killer quello che cercano, ma la domanda che Jeannette e Sofia si pongono è la stessa: prima chi era? Adesso è un mostro ma prima era un uomo. E quanto deve soffrire un uomo per trasformarsi in un mostro?

Jeannette e Sofia hanno in comune tante cose, una professione che le costringe ad affrontare quotidianamente il male, e una vita privata insoddisfacente, due compagni egoisti in crisi di mezza età. Lavorando fianco a fianco diventano amiche. Ma una spirale di eventi e di colpi di scena porterà entrambe di fronte a una verità insospettata e terribile, che metterà in pericolo la loro vita…

GLI AUTORI:

Jerker Eriksson
Nato e cresciuto a Gävle. Prima di scoprire di essere un romanziere, per mantenersi è stato lavapiatti, macchinista teatrale, commesso in un negozio di dischi, magazziniere, ruspista, impiegato alle poste, guardiano, imballatore, produttore musicale, cameraman, organizzatore di tournée, bibliotecario in un carcere, capo bibliotecario.

Håkan Axlander Sundquist
Nato a Linköping, cresciuto a Falun, Stoccolma e a Gävle, è stato assistente bibliotecario, condannato per renitenza alla leva, operaio in una fabbrica di birra, guardaboschi, distributore di giornali, magazziniere, tecnico del suono, imbianchino, muratore, falegname, macchinista teatrale, cameramen, webdesigner, editorialista, gallerista, musicista.capo bibliotecario.

IL BOOKTRAILER:

Per stuzzicare la nostra infinita curiosità, Corbaccio e Il Libraio hanno organizzato una sorta di speciale a QUESTO INDIRIZZO, dove potete ottenere svariate informazioni sul libro e sul successo ottenuto fino ad ora, e anche leggere qualche estratto dal libro.

Inoltre, per i lettori de le mele del Silenzio, c’è la possibilità di vincere due BAGS dedicate proprio a La stanza del male, un regalo simpatico e utile, magari da utilizzare per portare i libri in spiaggia con voi.

(le foto sono state gentilmente messe a disposizione da Giulie de L’albero delle gocciole che fa un giveaway simile al nostro)

Come potete aggiudicarvi una di queste borse?
Molto semplice, basta commentare questo post.

ATTENZIONE! Se nel commento inserirete anche una citazione che vi ha particolarmente colpito, tratta dall’invito alla lettura de La stanza del male che trovate sullo speciale de Il Libraio, il vostro nome verra inserito due volte nella lista dei partecipandi, aumentando così le vostre possibilità di vittoria.
Avete tempo fino al 03 Agosto!

In bocca al lupo a tutti e… buona lettura!!!

Annunci

11 pensieri su “Anteprima: La stanza del male + bags giveaway

  1. saetta9 ha detto:

    Ciao Voce! Bellissima iniziativa…e con l'invito alla lettura mi sono dilettata con la scrittura di questi autori che spero di leggere presto, anche se fino a settembre ce ne vuole 🙂
    Mi ha particolarmente colpita la frase:
    “Pensò al caso e al destino, e per un momento si domandò perché fosse seduto lì con lei. Ma non appena la donna
    si voltò verso di lui sorridendo, smise di interrogarsi.”
    Incrocio le dita 🙂

  2. Aliena ha detto:

    Le shopper sono carinissime, mi piacciono molto! Il libro da quel poco che ho letto è accattivante… questo è un passaggio che mi ha incuriosito tantissimo:

    “Quando si svegliò non si rese conto di quanto avesse dormito, ma vide che si trovava in un’altra stanza, senza finestre e interamente ricoperta di plastica.
    Alzandosi per uscire si accorse che il pavimento era morbido ed elastico.”

  3. micia ha detto:

    Le borse sono veramente molto molto carine.

    la frase che più mi ha colpito:
    Lei lo guardò a lungo e capì che era solo. Solo al mondo, non solo su quel treno.
    Alla fermata successiva la donna bionda si alzò e lo prese per mano. Indicò l’uscita e lui non protestò.
    Come se un angelo l’avesse toccato e lui l’avesse seguito in estasi.

  4. Lilith ha detto:

    Andando avanti nella lettura mi ha colpita questo pezzo…

    Okay, ma il ragazzo è mummifi cato, per la miseria. Come un cazzo di faraone. Non ci si riduce così nel tempo di una pausa caffè!

    è angosciante ò_ò

  5. Martina ha detto:

    Borse stupende!!!

    Citazione

    Alzandosi per uscire si accorse che il pavimento era
    morbido ed elastico. Provò a tirare la maniglia della porta,
    ma era chiusa.
    I vestiti e il telefono erano spariti.
    Nudo, tornò a sdraiarsi sul materasso e si riaddormentò.
    Quella stanza sarebbe diventata la sua nuova casa.

  6. Stefania ha detto:

    Partecipo anche io più che volentieri!
    Ottimo romanzo da prenotare immediatamente!
    Ecco la mia citazione presa dal pdf “Qualche pagina in più” gentilmente messo a disposizione:
    «Ma quella donna lo aveva scelto senza che lui avesse fatto nulla per lei, e questo non era mai accaduto prima».
    Proviamo … =)

  7. Arimi ha detto:

    Incrociamo le dita!!
    Una borsa per i libri è sempre utile!!
    Eccoi la frase che mi ha colpita in quanto pur trattandosi di un thriller non vengono tralasciati i sentimenti e le situazioni personali dei protagonisti.
    “Eppure poteva essere tutto così semplice, pensò. Se solo
    avesse messo da parte il suo orgoglio e si fosse trovato
    un lavoro temporaneo. Se non altro per far vedere che gli
    importava di lei e che aveva capito quanto fosse preoccupata
    per la loro situazione fi nanziaria.”

  8. Baylis ha detto:

    borsa molto dark…che bella scritta che ci hanno messo sul suo retro!!

    e il libro sembra, no, è promettente e non mi stupisco che sia la possibilità in futuro di farci un film 🙂

    cmq la frase che mia ha stupito è qst:

    “Sapeva che nei sobborghi ad alta
    concentrazione di immigrati si organizzavano combattimenti
    clandestini tra cani. Ora potevano trovarsi di fronte
    a qualcosa di simile, con la sostanziale differenza che a
    combattere non erano cani, ma ragazzi.”

    da brividi

    ciao!

  9. That_Girl ha detto:

    Bellissima la shopper, partecipo volentieri 🙂
    Il libro mi incuriosisce molto, soprattutto dopo aver letto l'estratto. Ecco la parte che mi ha colpito:
    “A casa tutti erano soliti chiedergli in cosa fosse bravo, tastargli le braccia per sentire se fosse forte abbastanza. Gli facevano domande che lui faceva finta di capire. Dubitavano sempre. Solamente dopo, forse, veniva preso. Ma quella donna lo aveva scelto senza che lui avesse fatto nulla per lei, e questo non era mai accaduto prima”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...