Segnalazione: 568 D.C. I Longobardi. La Grande Marcia

Cavalcando una notizia recente, oggi vorrei segnalarvi un romanzo storico da poco approdato nelle nostre librerie.
Questa notizia riguarda il popolo longobardo, un popolo forse spesso poco considerato, ma che ha invece avuto un ruolo centrale per quanto riguarda l’unificazione del territorio italiano, e anche nella ricostruzione e nella rinascita di alcune città italiane. Un popolo che quest’anno ottiene una sorta di riconoscimento. E’ infatti apparso qualche giorno fa, sul Corriere della Sera, un articolo in cui si rendeva noto che l’Unesco ha preso la decisione di “premiare” sette luoghi riconducibili proprio ai longobardi e istituirli come “patrimonio dell’umanità”.
Questi sette luoghi spaziano per tutta la penisola italica e sono:
– Cividale del Friuli, con il Tempietto longobardo, i resti del Palazzo Patriarcale e il Museo Archeologico Nazionale.

– Il Complesso Monastico di S.Salvatore e S.Giulia, a Brescia.
– Il Castrum e la Chiesa di S.Maria foris portas, a Castelseprio, in provincia di Varese.
– La Basilica di Spoleto, in provincia di Perugia.
– Campello, sempre in provincia di Perugia, con il Tempietto sul Clitunno.
– Benevento, con il Complesso di Santa Sofia con la Chiesa e l’annesso Chiostro, parte dell’Abbazia che oggi ospita il Museo del Sannio.
– Monte S. Angelo, sul Gargano, che ospita il Santuario di San Michele.

Ora, per chiudere il cerchio, Fanucci ha recentemente proposto un romanzo avvincente, emozionante e avventuroso che, con grande maestria e ricchezza di ricerche storiche, riesce a riportare i longobardi sotto i riflettori, facendoci capire l’importanza di questo popolo attraverso una narrazione intensa e appassionata. Sto parlando di:

568 D.C. I Longobardi. La Grande Marcia
di Sabina Colloredo

La grande marcia è il libro d’esordio della scrittrice milanese Sabina Colloredo, che ha scelto di rifarsi a un modello di grande tradizione: il romanzo storico e d’avventura in cui eventi e personaggi reali del passato si mischiano con elementi di pura fantasia e invenzione. Siamo tra l’autunno del 567 e l’estate del 568, quando il popolo dei Longobardi attraversò i confini italici per instaurare il proprio dominio nel nord della penisola. In quel momento molti popoli premevano alle porte dell’Italia, e tra questi c’erano i Longobardi, i guerrieri dalle lunghe barbe che dalle pianure della Pannonia si muovevano verso le fertili distese al di là delle Alpi. Un’imponente carovana composta da trecentomila tra uomini, donne, bambini e mandrie, guidata dal suo re Alboino, cominciava la sua Lunga Marcia. Intorno ad Alboino si muovono i personaggi di una grandiosa epopea: la moglie e regina Rosmunda, segretamente innamorata del guerriero Elmichi, la figlia ribelle Alpsuinda, la spietata e bellissima sacerdotessa Rodelinda, gli Ari, sanguinaria setta di guerrieri votati al culto del dio Wotan.

EDITORE: Fanucci
PAGINE: 400
PREZZO: 18,50

L’AUTRICE:
Sabina Colloredo vive e lavora a Milano. È scrittrice, traduttrice e copywriter. Appena può, trasloca nelle Marche, nella sua casa in cima alla collina, dove continua a fare in allegria e senza fretta le cose più importanti: crescere le figlie e scrivere i suoi libri, romanzi, racconti e poesie per ragazzi. Ha pubblicato finora una quarantina di libri, tradotti in numerosi Paesi esteri e due romanzi per adulti, per editori come Nord, EL, Einaudi Ragazzi, Carthusia. Per Fanucci Editore sono usciti CBCR – Cresci bene che ripasso (2008) e Tutto di personale (2010).

DICONO DEL LIBRO:

“Sabina Colloredo ci introduce in questa storia facendoci vivere, con una scrittura davvero efficace, gli avvenimenti che racconta. Grandioso il momento della partenza dalla Pannonia, sembra quasi di essere presenti di fronte a quell’enorme serpente di carri e di un popolo di trecentomila persone che si muove lasciando la Pannonia fredda e vuota, com’era stata all’origine dei tempi.”
Tolkien.it

Voi cosa ne dite?
Io amo molto i romanzi storici e questo mi stuzzica particolarmente perché non ho mai letto nulla sui longobardi.

Annunci

4 pensieri su “Segnalazione: 568 D.C. I Longobardi. La Grande Marcia

  1. Maurizio Vicedomini ha detto:

    Devo dire, sebbene il libro mi affascini, trovo poco felice la scelta del titolo. Diversi sono i motivi:

    1)Gli storici non sono certi sulla data di arrivo dei Longobardi in Italia. Alcune fonti parlano del 568, altre del 569.

    2) “La grande Marcia” non è un titolo che è molto affine al popolo Longobardo nell'ottica storica. Popoli di grandi marce sono gli Unni, i Vandali. Insomma popolazioni nomadi organizzate in orde, e per questo in continuo movimento. I longobardi hanno si marciato per giungere in Italia, ma non tanto da farli passare alla storia per una “grande marcia”.

    Se sono stato troppo puntiglioso è a causa dell'esame di Storia Medievale dato appena 3 giorni fa ^^

    Comunque credo lo leggerò 😀

    Maurizio Vicedomini

  2. Maurizio Vicedomini ha detto:

    Tra l'altro, il periodo più importante dei Longobardi è con Liutprando (Re d'Italia dal 712 al 744), quindi un periodo ben più maturo del loro arrivo 😀

    A questo punto la domanda mi sorge spontanea: perché ambientare il “romanzo del popolo Longobardo” sotto Alboino (re nel 568-569) e non sotto Liutprando, dove le fonti storiche sono più dettagliate ed è possibile un migliore inquadramento della società Longobarda? xD
    Dell'arrivo in Italia si sa molto poco; si consideri infatti che la data non è neanche certa ^^

    Vabbè 😀 Forte dei recenti studi lo leggerò di certo con piacere, sperando in un resoconto storico almeno fedele alle fonti 🙂

    É sempre un piacere ^^

    Maurizio Vicedomini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...