Segnalazione: L’isola dei Liombruni

E’ un libro uscito qualche giorno fa, e più precisamente il 3 giugno, e desta in me molta curiosità.
Sto parlando de L’isola dei Liombruni, nuovo lavoro di Giovanni De Feo, già autore de Il Mangianomi, edito da Salani e uscito qualche anno fa.

Questo nuovo romanzo sembra avere tutto per diventare una delle letture migliori dell’anno. L’originalità sembra farla da padrone, un’originalità che pare passare attraverso i testi classici come Peter Pan o Il signore delle mosche, e che qui sembra respirare un’aria tutta nuova.
Sono molto curioso di scoprire se le aspettative saranno confermate o meno.

L’isola dei Liombruni
di Giovanni De Feo

DIMENTICATEVI PETER PAN: IL SOGNO DI UNA PERENNE INFANZIA NON È MAI STATO COSÌ PERICOLOSO. SE IN AVATAR ERA LA TECNOLOGIA A PORTARCI IN UN MONDO VERGINE E SENZA TEMPO, IN QUESTO ROMANZO È IL SOGNO LA CHIAVE D’ACCESSO PER UNA TERRA INCONTAMINATA CHE I SUOI ABITANTI DIFENDONO A OGNI COSTO. DE FEO INVENTA UN ORIGINALISSIMO FANTASY PER ADULTI, GIOCANDO CON LA MITOLOGIA E TRASFIGURANDONE I SIMBOLI ALLA MANIERA DI NEIL GAIMAN. UN’ISOLA SPERDUTA CHE SI RAGGIUNGE SOLO IN SOGNO: LASCIATEVI CONDURRE DA SMICCIO E ZENZERO TRA LE REGOLE DI UN GIOCO INNOCENTE E SPIETATO COME SOLO I BAMBINI SANNO ESSERE.

È l’alba. Scarmigliati e irruviditi di salsedine, Smiccio e Zenzero si svegliano. Un’amicizia fraterna li lega. Oggi è il giorno del loro compleanno… mensile!

Solo un pretesto per scambiarsi dei regali, dal momento che entrambi avranno per sempre 14 anni: perché potrebbe sembrare Procida, o qualunque altro scoglio incastonato nel Mediterraneo, svenuto sotto il sole che non lascia scampo, ma questa di Smiccio e Zenzero è un’isola di sogno sospesa nel tempo di un’estate eterna. Per i due ha inizio così un’altra giornata da consumare tra passatempi intinti nell’innocente ferocia di ragazzini; una giornata ideale per sparare ai gabbiani, per insanguinarsi i piedi in corse tra sassi e sterpi, per fare un giro in barca fino alle statue dei Colossi che vegliano l’isola. Per scoprire, lontana, una macchia scura, qualcosa… qualcuno. Un Alto! Inseguirlo è un divertimento. Come raggiungerlo. E poi ucciderlo.

Benvenuti in questo viaggio in un mondo fantastico e oscuro, dove gli Alti non sono che gli adulti, quei pochi sopravvissuti all’orgiastica notte di violenza della Carnara; dove i sanguinosi Certami sono le sfide che risolvono le contese; dove i ragazzi possono diventare potenti Baroni e le ragazze belle e perfide Capere, signore dello Struscio serale e di amori brevi e fulgidi come fiammate. Questa è l’isola dei Liombruni,uno spazio incantato in cui i sentieri si snodano insieme alle intricate storie delle Sibille,opulente profetesse che predicono il futuro, e di quei semidèi chiamati Scalzi, spietati bambini senza ombelico e coi piedi di vetro – dunque mai nati e privi di radici – padroni di Ombre, Vento, Nuvole, Sabbia e di tutte le forze della natura.

Un sogno collettivo destinato a incrinarsi sotto il peso delle passioni più adulte che pian piano vi si insinuano: l’amore proibito di Smiccio per la capera Cecella, la bruciante gelosia di Zenzero, l’avidità dei Baroni, mentre si fanno e disfano alleanze, e inesorabile si prepara una nuova, ultima, devastante Carnara.

UN ESTRATTO DAL LIBRO:

«Noi siamo noi e basta. Non serviamo nessuno. Non obbediamo a nessuno. Siamo vivi e sappiamo ridere, conosciamo l’amicizia, l’amore degli Strusci, le avventure nel mare e i canti dai balconi, le battaglie di Nuvole e Ombre degli Scalzi, i fiori di Grannizia, i Certami e la morte violenta. E voi? Le avete sognate anche voi queste cose, da ragazzi.E cosa ricordate? Niente».

L’AUTORE:
Giovanni De Feo è nato a Roma. Laureato in Storia del cinema, nel 2003 ha vinto il Premio Solinas per la miglior sceneggiatura originale e da un suo soggetto è stato tratto il film L’uomo fiammifero (www.uomofiammifero.it), finalista al David di Donatello 2010. Ha pubblicato con E/O e nel 2010, con Salani, il romanzo fantastico Il mangianomi. Ha insegnato all’Università di Reading e a Oxford, alla Berlitz School. Attualmente insegna Letteratura italiana alla Deledda International School di Genova.

EDITORE: Fazi
PAGINE: 350
PREZZO: 18,50 €

Tra l’altro, questo romanzo ha un bellissimo sito personale dove è possibile leggere un estratto del testo e ascoltare alcune podcast, quindi vi consiglio caldamente di visitarlo a QUESTO INDIRIZZO. Sicuramente è un’occasione per scoprire più dettagli riguardanti questa interessantissima pubblicazione.

Annunci

5 pensieri su “Segnalazione: L’isola dei Liombruni

  1. Francesca ha detto:

    Lo so che i miei commenti sono tutti uguali… ma…

    mamma mia, che cover!!! *____* spettacolo!!
    quest'autore è fortunato con le cover… anche il mangianomi… ❤

  2. Deb ha detto:

    Incuriosisce moltissimo anche me, quindi grazie della segnalazione! E concordo con Francesca, la cover è stupenda *__* (parla quella che può incantarsi davanti a una bella cover per mezz'ora ^^''')
    Un saluto ^_^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...