Regalo d’autore #5

Per la rubrica REGALO D’AUTORE, oggi è con noi Luca Azzolini (grazie mille!), autore de Il fuoco della fenice e curatre dell’antologia fantastica Sanctuary. Un applauso, grazie. 🙂
Ebbene, anche lui ci parla di un libro che gli sta a cuore, ed è un libro che amo particolarmente anch’io, quindi leggete il suo contributo con attenzione.

Quando mi è stato chiesto, per festeggiare i due anni del sito le Mele del Silenzio, quale romanzo mi ha colpito di più tra tutti quelli che ho letto, ho pensato a un sacco di titoli e a un sacco di storie importanti per me. Da Memorie di una Geisha a Il nome della rosa, da le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco a La strada. Da Le ore a Mille splendidi soli. Ma se devo pensare a un solo romanzo, uno soltanto, quello che mi ha spinto con forza su una strada che seguo ancora oggi, mi sento di fare solo un nome: La sfida degli Alton di Marion Zimmer Bradley. Non è un titolo altisonante, non è un romanzo che ha fatto la storia, non è nemmeno considerato il migliore dell’autrice che da anni stimo, però per me ha lasciato il segno e, quel segno, negli anni, è diventato una strada.

Partita da Darkover all’età di sei anni, Margaret Alton vi fa ritorno molti anni dopo per studiarne il patrimonio musicale. Ma il suo arrivo porta lo scompiglio in quella comunità chiusa e legata alle tradizioni. Margaret infatti, quale erede dell’antica e nobile dinastia dei Comyn, possiede il Dono (una straordinaria facoltà telepatica risvegliatasi con il suo arrivo a Darkover). A poco a poco Margaret, fino ad ora ignara dei suoi poteri e della storia del suo pianeta natale, scopre oscuri episodi legati al suo passato di bambina, trovandosi suo malgrado intrappolata in una rete di avvenimenti più grandi di lei.

E Luca ci regala anche un estratto:

“Vieni!”
“No!” Le parve di metterci un’eternità per formulare quel rifiuto, e fu una voce di bimba a parlare. Con suo grande sbalordimento, la Torre si fermò. “Tu non sisti!”
“Guarda nello specchio, Marja!”
Le pietre della Torre si rifletterono nei suoi occhi e lei si vide riflessa migliaia di volte. Le Marja che la guardavano erano così numerose che le parve di perdersi in mezzo a loro. Desiderò poter chiudere gli occhi, per tenere fuori quell’infinita moltiplicazione della sua immagine. Doveva pur esserci qualcosa da guardare che non fosse lei stessa.
Cos’era quella Torre, e chi, o cosa, la occupava?

Allora? vi è venuta voglia di leggerlo?

Annunci

4 pensieri su “Regalo d’autore #5

  1. La Saga di Darkover mi ha aperto un mondo.

    Questa trilogia in particolare permette a chi non conosce la serie di avvicinarsi senza problemi ai suoi tanti libri, per giungere sul mondo del Sole Rosso… mi fa piacere se la scelta è stata azzeccata.

    Mi hanno colpito tanti libri, è vero, ma tutto è partito da questo. 🙂

    L.

  2. @Francesca: della trilogia credo di aver letto solo questo, però l'ho davvero molto amato.
    @Luca: è stato più che azzeccato, viste le preferenze del padrone di casa, cioè io! 😀 Grazie ancora, Luca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...