Regalo d’autore #2

Secondo appuntamento con REGALO D’AUTORE, la rubrica in cui un autore ci ‘regala’ uno dei suoi libri/autori preferiti. A farci dono oggi di uno dei suoi ‘tesori’ troviamo una scrittrice che io amo alla follia: Joanne Harris. Non credo ci sia bisogno di presentarla. Da quando ha scritto Chocolat credo che tutti i lettori abbiano avuto modo di sentirla almeno nominare una volta.
Io la ringrazio davvero enormemente per la sua disponibilità, gentilezza e intelligenza. Festeggiare questo compleanno avendo anche un suo intervento inedito mi rende davvero felice.

Ma bando ai sentimentalismi e via a scoprire di cosa ci parlerà questa scrittrice.

Uno dei miei libri preferiti è un volume che mio nonno mi passò, e che io ho passato a mia figlia: I Miserabili di Victor Hugo.
Sebbene questo classico francese molto amato abbia già superato la prova del tempo, in Inghilterra è forse un po’ meno conosciuto. Ma per me è il libro perfetto da introdurre a una nuova generazione. Hugo è, sotto molti aspetti, il nonno archetipico. Lui è il nonno che tutti noi avremmo dovuto avere: è un racconta storia naturale, un filosofo, uno storico, un sognatore, un amante dei giochi di parole e linguistici, una testa anziana e intelligente con un senso dell’umorismo da diavoletto.

I Miserabili è prima di tutto una storia emravigliosa. Noi tutti abbiamo bisogno di storie meravigliose. Hugo è il Dickens francese ma, diversamente da Dickens, non ha mai superato il confine del sentimento per entrare nella sdolcinatezza. I suoi personaggi sono freschi e credibili: esseri umani reali con sentimenti reali, debolezze riconoscibili, con vite piene di scelte difficili. I suoi temi sono universali: amicizia, amore, tradimenti, il cosa significa essere umani.
Per me, nessun’altro è riuscito a ritrarre con tale sincerità cosa si prova ad essere genitore, cosa si prova a diventare vecchio, a soffrire, a trovare gioia nei luoghi più inaspettati, a interrogare Dio, a perdere qualcuno. Forse è questa la ragione per cui una nuova generazione avrebbe bisogno di conoscere Hugo. Non è sempre facile da conoscere (essendo lui prolisso, complicato e tendente alle digressioni ‘da nonno’ su tutti I tipi di soggetto quando la cosa che noi davvero, davvero vogliamo è che avda avanti con la storia), ma in un mondo abituato alle risposte facili, alle mode e ai comfort che passano, alle letture dimenticabili, l’idea che lo sforzo porti a una ricompensa merita di essere trasmessa.

Annunci

10 pensieri su “Regalo d’autore #2

  1. Camilla P. ha detto:

    Se già prima programmavo di avvicinarmici, ora devo assolutamente leggere Joanne Harris: chi parla così di Hugo merita solo il mio rispetto. Anche per me “I miserabili” è un libro meraviglioso, forse il mio preferito in assoluto: condivido praticamente tutto quello che ha scritto!

  2. Girasonia76 ha detto:

    Che bel post, voce! la Harris ha saputo emozionarmi con Chocolat e Le scarpe rosse, ma questo “regalo” sui Miserabili… che dire? amo questo romanzo e le parole della Harris non fanno altro che risvegliare questo amore. Grazie e tanti auguri, ancora una volta (oddio ma dovrò andare avanti per altri 12 giorni a farti gli auguri?? che stress)

  3. Iri ha detto:

    Be' Voce, addirittura la Harris! He-eh sono proprio contento per te!
    Devo confessare la mia ignoranza: di Hugo non ho mai letto 'na mazza. La storia la conosco però dal musical.

    Camilla: grazie ancora per il consiglio di ieri.

    p.s. Auguri di rito

  4. saetta9 ha detto:

    Ma la Harris è una delle mie scrittrici preferite!! C'è veramente qualcuno che non l'ha sentita nominare?Non sanno che si perdono:) Che bel consiglio…Auguri auguri auguri:)

  5. Vocedelsilenzio ha detto:

    @Camilla: mai letta??? Camilla! Devi subito correre a procurarti un suo libro! XD
    @Girasonia:la Harris è la Harris, e lo dimostra anche con queste cose. 🙂 E sì, TU devi farmi gli auguri per tutti i giorni di festa! 😛
    @Iri: confesso che anch'io non ho mai letto nulla di suo. XD Ma se la Harris lo ammira, allora…
    @Saetta: spero anch'io che tutti la conoscano! Io la pubblicizzo ogni volta che posso! XD
    @Daisy: eheh, dopo la Harris ci saranno autori italiani e non, maschi e femmine, italiani e stranieri, esordienti e affermati… attendete e lo scoprirete. 😀
    @fra & fede: sì, si scrie così! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...