Anteprime: Neri Pozza

Neri Pozza pubblica sempre dei libri che sanno catturare, almeno secondo il mio parere.
Oggi ve ne presento alcuni che saranno in tutte le librerie dal 27 gennaio. Davvero uno più ‘ispirante’ dell’altro!

Armenia, di Gilbert Sinoué

Il romanzo di un popolo. Anzi, la tragica epopea di un popolo: ecco che cosa è Armenia, la nuova opera di Gilbert Sinoué. Con un ritmo narrativo che toglie il respiro, l’autore del Libro di zaffiro e del Ragazzo di Bruges racconta in maniera romanzesca le terribili prove sostenute dal popolo armeno nel corso della storia. Innanzitutto la «pulizia etnica» e i massacri del 1894-1896 perpetrati dal Sultano Abdul Hamid II, contro i quali l’Europa protestò ma senza muovere un dito; infine, ed è propriamente il soggetto di questo libro, il genocidio della primavera del 1915 organizzato dal triumvirato che guidava allora l’Impero Ottomano: Enver Pasha (ministro della Guerra), Djemal Pasha (ministro della Marina), Talat Pasha (ministro dell’Interno). Il romanzo poggia su dei fatti storici inoppugnabili e dei personaggi realmente esistiti in mezzo ai quali agisce e si muove la famiglia Tomassian: Ashod, che vive in Armenia con suo padre e i suoi bambini, sua figlia Shoushan e il figlio Aram, appena adolescente, zio Hovanes, fratello di Ashod, deputato al parlamento turco. Poco a poco i decreti riducono i diritti degli Armeni, e l’inquietudine fa posto alla paura nella famiglia Tomassian quando la notte tra il 24 e il 25 aprile 1915 centinaia di personalità armene sono tratte in arresto. Quando la paura cede poi il posto al terrore, il romanzo – e la Storia così come è realmente accaduta – ha una svolta drammatica: deportazioni massicce nel deserto della Siria, esecuzioni in massa durante il trasferimento e atti di barbarie selvaggia. Su 20.000 abitanti a Erzurum soltanto 22 sopravvivono per testimoniare di una carneficina che causa un milione e mezzo di morti. Il governo liberale turco che succede al triumvirato in fuga verso la Germania decide nel 1918 di creare una commissione d’inchiesta che stabilisce con chiarezza le colpe, basandole su prove irrefutabili. I principali responsabili vengono condannati in contumacia. Tuttavia, i governi turchi successivi negheranno incredibilmente i massacri. Tuttora, paesi come gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, la Danimarca, non riconoscono il genocidio. Attraverso questa commovente storia di una famiglia durante i fatti del 1915, Sinoué restituisceverità alla Storia.

«È giunto il tempo per noi Armeni di liberarci delle menzogne di Stato e di entrare, in maniera chiara e limpida, in questa Europa?».
Charles Aznavour, prefazione ad Armenia
«Un’appassionante romanzo storico che ci conduce nel cuore di un genocidio».
Isabelle Marchand

«Un’immensa saga, il destino tragico di una famiglia in un romanzo vero di un’intensità folle».
Le Figaro Magazine


Pagine: 320
Prezzo: 17,00 €
Uscita: 27 gennaio

La sola idea di te, Rosie Alison

A otto anni, Anna Sands adora le avventure, e quella che sta per iniziare nel settembre del 1939 non saprebbe immaginarla diversamente. Con migliaia di altri
bambini sta per lasciare la sua casa di Londra per trovare rifugio nella campagna inglese, lontano dalla capitale che ha ascoltato la dichiarazione di guerra del Primo ministro Chamberlain e ora attende con il fiato sospeso il momento in cui dal cielo si scatenerà il fuoco nazista.L’arrivo a destinazione, pur tra nostalgia e un po’ di paura, non tradisce le aspettative della curiosa e intraprendente ragazzina: Ashton Park, isolata nella brughiera dello Yorkshire, ha tutte le carte in regola per rispondere con nuove scoperte al suo ingenuo ottimismo. In quell’immensa villa che sorge in un ancor più immenso parco, i saloni e le scalinate rimandano l’eco di voci e passi; ogni stanza pare nascondere segreti; le aule scolastiche hanno soffitti e finestre altissimi; e
gli insegnanti sono pronti ad aprire gli occhi dei piccoli allievi sulla poesia, la storia, le lingue antiche. E il frastuono di ottantasei bambini sostituisce finalmente anni di silenzio…
Ma, con i genitori lontani e poco inclini alla corrispondenza, sono soprattutto gli adulti a catturare la sensibilità e le emozioni di Anna: Thomas Ashton, il ricco e affascinante proprietario della tenuta, un uomo colto, gentile, riservato, dagli splendidi occhi azzurri nei quali si leggono tutte le prove che la vita gli ha finora riservato; e sua
moglie Elizabeth, elegantissima e algida, in cui ai piccoli sfollati sembra di poter trovare una nuova figura materna, amorevolmente dedita a loro nella sofferta mancanza di figli propri. E poi altre figure «speciali», come il pittore Pawel che ha vissuto la guerra sulla sua pelle e ora insegna la consolazione che può portare l’arte, o la mite signorina Weir che apre i cuori a chi vuole ascoltare la poesia.
Nel loro mondo, Anna troverà la sua avventura, ma sarà ben diversa, sconvolgente e indelebile, rispetto a ciò a cui era preparata.
I sentimenti che uniscono Thomas ed Elizabeth Ashton le appariranno, infatti, ben altri da quelli che aveva immaginato, e dagli armadi del passato della loro vita, e del loro enigmatico rapporto, salteranno fuori insospettabili verità.
In un romanzo dalla ricostruzione storica impeccabile, l’autrice inglese al suo acclamato debutto tocca sentimenti e temi universali, legandoci a personaggi e luoghi che prendono forma davanti ai nostri occhi e vi rimangono, anche dopo aver girato l’ultima pagina.A otto anni, Anna Sands adora le avventure, e quella che sta per iniziare nel settembre del 1939 non saprebbe immaginarla diversamente. Con migliaia di altri bambini sta per lasciare la sua casa di Londra per trovare rifugio nella campagna inglese, lontano dalla capitale che ha ascoltato la dichiarazione di guerra del Primo ministro Chamberlain e ora attende con il fiato sospeso il momento in cui dal cielo si scatenerà il fuoco nazista.

«Un romanzo misterioso e splendido in maniera straziante».
The Times

«Ho cercato di narrare di anime sole che tentano di afferrare il filo invisibile che le lega».
Rosie Alison

«Il tumulto della guerra attraverso la cronaca di un rapporto e l’impossibilità di amare nel modo giusto».
The Guardian

Pagine: 352
Prezzo: 17,00 €
Uscita: 27 gennaio

Shakespeare. Una biografia, di Peter Ackroyd

Il romanzo della vita di Shakespeare: così può essere definita questa monumentale biografia che penetra così a fondo nel mondo e nelle vicende più salienti dell’esistenza del genio inglese da apparire più come l’opera di un scrittore coevo che quella di un biografo del ventunesimo secolo. Shakespeare nacque a Stratford il 23 aprile del 1564 e morì nella stessa piccola città inglese nel 1616. Gli amici di Stratford furono i suoi amici di sempre, le persone che accompagnarono l’intera sua esistenza. Lavorò in teatro, recitando nelle prime sale londinesi e riscrivendo e componendo per una serie di compagnie determinate quali «The Queen’s Men», «The Lord Chamberlain’s Men» e «The King’s Men». Un piccolo mondo, preciso, costante.
Peter Ackroyd ci accompagna innanzi tutto nel paesaggio di questo mondo. Percorre le strade di Stratford e Londra, a cavallo tra Cinquecento e Seicento, come se appartenesse pienamente a quel tempo. Descrive l’ambiente teatrale come se fosse
uno spettatore elisabettiano e assistesse alle prime rappresentazioni delle tragedie e delle commedie. Scrive dello Shakespeare attore, drammaturgo e poeta, e dunque della sua cerchia di impresari, attori e coautori e della loro «comunanza di sentimenti». Ritesse, insomma, non solo la tela dell’epoca di Shakespeare, ma ne ravviva i colori e le sfumature come se fossero appena dipinti. La biografia non è perciò né una ricostruzione accademica né didascalica della vita di Shakespeare, ma un vero e proprio romanzo, il libro di uno scrittore su uno scrittore, un’opera brillante che avvince e intrattiene.

«Chiunque ami Shakespeare non può che amare questo libro».
Observer

«Una perfetta ricostruzione dell’epoca elisabettiana».
The Bookseller

Pagine: 672
Prezzo: 50,00 €
Uscita: 27 gennaio

A voi? Quale ispira di più?

Annunci

2 pensieri su “Anteprime: Neri Pozza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...