Sui miei racconti

Oggi vi parlo di alcune mie storielle.
Mi son reso conto che, postandone una al giorno (nell’ultimo periodo) in Sala di lettura, ho lasciato intendere cose, specialmente tempistiche, non veritiere. Quindi, eccovi delle esplicazioni:

PLUTO
Pluto
nasce nel lontano 2008 e parla della morte e della nostra paura di morire. Il titolo si riferisce infatti al dio degli inferi e non al cane di Topolino. Come potete vedere, è una storia piuttosto ‘antica’ e non di produzione recente.

RITARDI DI STAGIONE
E’ una drabble, ovvero un racconto di 100 parole secche.
Nasce per una sfida di drabble di inizio autunno 2009, incentrata, appunto, sul tema dell’autunno.
Io amo le drabble. Mi trovo molto a mio agio con i racconti brevi e questi minuscoli li adoro perché, anche se molto difficili, sono una sfida eccezionale in quanto bisogna cerare di creare una storia di senso compiuto con inizio, svolgimento e conclusione in sole 100 parole. Fenomenale!

LA NOTTE DEI MORTI VIVENTI
Altra drabble, altra sfida. ‘stavolta il tema era Halloween e l’anno sempre il 2009. Con questa vinsi il contest. E’ una storia che mi piace particolarmente.

UN UOMO BUONO
Terza drabble e terzo contest. Il tema era ‘Propositi per l’anno nuovo’ (era fine 2009). Per scoprire quale proposito avevo io leggete la storiella :P.

SOME CANDIES
Questa non è una drabble, ma ci è strettamente collegata in quanto nasce come scarto per la sfida su Halloween. Some candies fu la prima idea che mi venne in mente per il contest, ma non riuscii a svilupparla in sole 100 parole, così nacque questa storiella leggermente più lunga ma che trovo tanto simpatica e carina. Ha un sapore un po’ Burtoniano… Sì, mi sto autocelebrando! XD

Ecco, per ora è tutto ma ci sono acnora alcune vecchie storie da mettere a scaffale. Per le nuove bisogna attendere.

Annunci

4 pensieri su “Sui miei racconti

  1. Iri ha detto:

    Attendere? Non mi piace attendere (immaginami con gli occhi iniettati di sangue e il volto stravolto dalla follia)Io voglio un racconto luuuuuuungo luuuuuuuuungo. E in tempi brevi, brevissimi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...