Somewhere

Sono andato a vedere Somewhere ancora una settimana e mezza fa, appena uscito, perché io amo i film di Sofia Coppola. Un paio di giorni fa, questo film vince il Leone D’Oro al festival di Venezia e quindi c’ho un po’ pensato sù.
Non so se meritava di vincere questo premio, e non lo so per il semplice fatto che io non ho visto gli altri film in concorso. Però sono felice per questa vittoria perché, a mio avviso, questa regista ci sa fare.
Somewhere è un film che parla di un attore famoso, perso in una vita di eccessi, che si scopre vuoto nel momento in cui è ‘costretto’ a passare un po’ di tempo con la figlia. Ora, la storia sa di già sentito in una maniera incredibile, però… però… Sofia la sa raccontare nel suo solito modo, un modo silenzioso, calmo. Quello di Sofia è un cinema di immagini e di poche parole. Il fattore ‘vuoto’ non viene sbandierato, non è una commedia in cui l’attore fa capire che nella vita c’è di più. Per tutta la durata della pellicola c’è un solo momento in cui il protagonista si dispera apertamente per la sua ‘situazione’, solo quel minuto e nulla più. E anche alla fine, non si sa cosa questo personaggio decida di fare.
Credo che il bello stia proprio qui, raccontare una cosa molto abusata in una maniera diversa, forse più delicata, forse più ‘vera’.
A me è piaciuto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...