Tempi di lettura

E non sto parlando dei tempi di lettura di una casa editrice, ma dei momenti in cui si leggono i libri.

Mi sto dedicando alla lettura de La compagnia dell’anello e ne sto davero ‘godendo’. Questo mi fa pensare a come ogni testo abbia uno suo momento buono per essere letto e molti altri momenti per nulla adatti. Il signore degli anelli l’ho infatti iniziato una prima volta qualche mese prima l’uscita del primo film di Jackson. Appena superato Tom Bombadil l’ho abbandonato. Non mi piaceva com’era scritto, troppo descrittivo probabilmente, trovavo inutili molte cose dette…
C’ho riprovato un paio d’anni fa, credo, e l’ho abbandonato ben prima di Mr. Bombadil.
Ora lo sto leggendo con molto piacere.

Una cosa simile mi era capitata con Christian Jacq. Amo quest’autore perché posso ritenerlo colui il quale mi ha iniziato alla lettura, grazie ai suoi romanzi incentrati su Ramses II. Lo apprezzavo davvero molto però, quando molti anni dopo presi in mano un suo nuovo romanzo rimasi alquanto stupefatto, in senso negativo, dalla sua scrittura e rimisi subito il tomo al suo posto.

Con questo cosa voglio dire? Che fra un paio d’anni amerò follemente Twilight? No, ma che, forse, l’avrei amato qualche anno fa.
Certit ipi di lettura vanno fatti in certi tipi di momenti. Per apprezzare taluni romanzi devo avere delle conoscenze, o delle emozioni tali che mi consentano di affrontare con coscienza il testo.
C’è un tempo per tutto, potrei concludere. E forse tutti i libri sono belli se letti nel tempo perfetto… oppure no?

Annunci

6 pensieri su “Tempi di lettura

  1. Non tutti i libri sono belli, anche se letti nel momento in cui li potresti apprezzare di più; tuttavia, a livello generale, non posso che concordare con quello che dici. Ci sono stati libri che, penso, non avrei amato così tanto se anche solo li avessi letti, che so, un mese dopo! 🙂

  2. Ti do ragione Camilla, e infatti ho de3tto che 'forse' avrei amato 'Twilight'… 😀
    Però sì, la penso prorpio così, ci sono dei testi che devono essere letti in un particolare momento, altrimenti cade tutto. Al di là di libri 'difficili', per esempio a me succede con Banana Yoshimoto; io la adoro, ma se leggessi adesso un suo libro la odierei… devo attendere il momento giusto.

    GRazie della visita! 😉

  3. Eheh, afferrato 😀
    Ti capisco perfettamente; proprio parlando di “Twilight”, ad esempio, quando l'ho letto la prima volta, qualche anno fa, ne era rimasta piacevolmente colpita. Ora so che, se lo rileggessi, non essendo più in quel periodo della mia vita, probabilmente mi farei solo delle grasse risate.

    Figurati, è un piacere 😀 Il tuo blog è molto ben curato 🙂

    PS. ho aggiunto nel mio blog un link che porta al tuo blog; se ti dà fastidio, lo tolgo 🙂

  4. Grazie mille Camilla, no, non mi dispiace affatto essere linkato sul tuo blog che, tra l'altro, è davvero ben fatto. C'ho dato un'occhiata e l'ho linkato… appena ho un attimo vedo di leggermi qualche recensione. Tu sì che le fai dettagliate! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...