Prodigium

E dopo un po’ di tempo che l’ho finito, vengo a commentare questo romanzo davvero molto carino di Francesco Falconi, autore già noto ai più per il ciclo di Estasia, da poco giunto a conclusione col terzo volume della saga, Estasia: Nemesi.

Questo romanzo scorre via che è un piacere, il ritmo è incalzante e non ci sono zone morte che rallentano la lettura o il piacere della storia. La trama, pur avendo punti comuni con i classici del genere, come ‘prescelti’ e ‘incarnazione del male che ritorna dopo anni di silenzio’, viene presentata in maniera originale e i protagonisti, invece delle solite avventure per i boschi di mezzo mondo, si ritrovano a dover affrontare una gara a squadre che spazia dall’artistico all’avventuroso.

Lo stile a davvero buono e i personaggi ben delineati; alcuni mi ricordano dei loro colleghi più famosi: Kaleb somiglia al Nathaniel di Stroud e Dafne, almeno in alcuni momenti, mi sembra Tempesta degli X-men, ma questo non è di certo un punto a sfavore, anzi, l’autore riesce ad omaggiare delle opere (so della stima che Falconi nutre per Stroud) creando delle cose nuove, quindi tanto di cappello.

Ora, non rimane che attendere il seguito, previsto per fine anno, dove attendo importanti rivelazioni, visto che mancano davvero molti tasselli per comprendere appieno la natura dei protagonisti. comunque, davvero un bel lavoro questo, un esmpio di romanzo portato a termine con cura e divertimento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...